Il LIBRO DI VITA dell'Agnello

L’anticristo porta la fine del mondo

Andando di male in peggio, il nostro mondo ingiusto e instabile è necessariamente quello dell’Anticristo, un mondo che si può comprendere solo sapendo che sta per essere distrutto, spiega l’Agnello.

Chi è l’Anticristo?

L’Anticristo è quello che fa del male alle altre creature e alla terra intera. Ciò significa che l’Anticristo è necessariamente quello che rinnega le parole del Cristo, che ci dà poca importanza, come lo fanno tutti i religiosi e scientifici, o i ricchi che spogliano le persone e saccheggiano la terra che devastano, o quelli che si sono elevati per dominare.

(Epistola di Giovanni) 1 Giovanni 2:18 Fanciulli, è l’ultima ora. E, come avete udito, l’anticristo deve venire, e fin da ora sono sorti molti anticristi; da questo conosciamo che è l’ultima ora.

Il tipo dell’anticristo alla sera del mondo

Si noterà nella citazione di Giovanni che l’anticristo è proprio un tipo di uomini (dice un anticristo viene), che ci sono più anticristo di fatto, e che questo indica che è l’ultima ora. Quest’Anticristo ha necessariamente 666 la bestia comme guida a capo di quest’infame chiesa che agisce da ogni punti di vista contro la volontà del Cristo. Perché i suoi membri e addetti hanno ammazzati uomini, ammazzano sempre degli innocenti con delle guerre, o le fanno giustiziare. Si sono elevati in seno alle nazioni, sono ricchi, potenti, dominatori, buggiardi, ingannatori, cupidi, perversi, subdoli e corrotti. Molti sono contro natura nei loro costumi, e commettono spesso sevizie su bambini piccoli.

Se l’anticristo non è questo tipo di uomini, allora chi può essere l’anticristo? Le loro concussioni e infamie mostrano che il momento è finalmente arrivato dove questo mondo iniquo e destruttore dell’anticristo sta per essere annientato. Lascerà il posto al nuovo mondo annunciato, al santuario, che si vede distintamente attraverso la legge.

Ecco dunque il viso dell’anticristo annunciato

[Brano del capitolo 10 del Libro di Vita dell’Agnello che rivela l’anticristo]

(8) Si conosce l’albero ai suoi frutti, dice Gesù; ciò significa che si conosce l’uomo dalle sue opere. Ora, se le opere dei santi di spirito non possono essere che buone, quelle degli incirconcisi sono di un odore molto sgradevole all’Eterno. Non è dunque difficile discernere chi è circonciso di cuore ed eletto per il regno e chi non lo è, tanto più che l’incirconciso è quello che dà gli ordini, domina e vieta. Insensibile, prende piacere ad umiliare, ad ingannare, a minacciare ed a opprimere il suo prossimo per sottometterlo alla sua volontà. In questo modo è riconoscibile ad occhio nudo; perché, come quelli che regnano a capo delle nazioni, è anche quello che concede certe libertà a coloro che gli sono sottomessi.

(9) Allora ve lo dico, quello che
si alza per attribuirsi poteri su altrui;
ricerca la gloria e gli onori;
rinnega Dio e se ne glorifica;
inganna il suo prossimo;
dichiara lecite le peggior immoralità;
si modella la sua linea di condotta con la bugia;
si prosterna davanti al vitello d’oro, suo dio;
ritiene prigionieri gli esseri umani, come anche tutto ciò che respira;
minaccia ed opprime il suo prossimo;
cerca di essere il primo ad ogni costo;
vive a spese dei suoi simili;
si impadronisce dei beni o dei paesi altrui;
denigra e sminuisce la donna;
seppellisce i paesi sotto il cemento, l’asfalto o il ferro;
snatura, inquina, contamina e sfigura le campagne;
adatta la natura ai suoi pensieri, distruggendo l’ordine originario;
colui dunque, che non ha affatto inquietudine di coscienza, è il contrario di ciò che predica il Cristo e che l’esistenza reclama. È l’anticristo annunciato, il distruttore che Dio mi chiede di combattere finché sparisca per sempre da questo mondo.

Ecco le terribili consequenze dell’anticristo

[Brano del capitolo 13 del Libro di Vita dell’Agnello, mostrando ciò che deriva dall’anticristo]

Gli intelligenti regnano certo, ma le nazioni bruciano!
Gli uomini si ammassano come cavallette nelle città e si corrompono;
La violenza progredisce;
I paesi si coprono di armi diaboliche e di militari avidi di sangue;
Le minacce crescono, le guerre si moltiplicano;
Le città rosicchiano le loro vicinanze e si sviluppano come tumori;
Dei siti sono sfigurati, altri contaminati o vietati;
E la campagna spaventa oramai.
La servitù s’intensifica;
I deboli sono disprezzati, oppressi o rigettati;
I poveri sono trascurati ed i bambini manipolati;
Gli anziani sono abbandonati;
Popoli interi soffrono la carestia.

Le specie sono snaturate da coloro che non prestano nessun caso alla creazione;
Tutto ciò che è naturale sparisce o diviene abominevole agli occhi di tutti.
Il mare è saccheggiato;
La superficie della Terra è deturpata e ferita, le sue viscere sconvolte;
Le foreste spariscono;
I corsi d’acqua vanno in putrefazione;
L’acqua potabile diminuisce;
Le macchine d’acciaio gettano via gli uomini ed il bestiame, quando non li schiacciano o li uccidono;
Le malattie proliferano, si aggravano ed aumenta la loro espensione;
Le specie animali diventano rarefatte, molte non sono più che ricordi;
L’ordine originale è gravemente scosso.
I valori dell’esistenza difesi dalle leggi sono calpestati;
Fede e speranza sono volate via;
La saggezza e il buon senso non esistono più;
I giovani si disperano, un gran numero si dà la morte.
E non sareste in grado di rimettere in causa le vostre proprie convinzioni?
Oh, uomo, dov’è la tua gloria?

Ecco quello che l’anticristo, ricco e avido, non vuole sentire da Gesù!

Mentre questi ricchi hanno il mondo in mano loro...

[Brano del capitolo 50 mostrando l’ipocrisia dell’anticristo]

(11) Ma, essendo solo sensibili al potere del denaro, i cupidi non hanno le orecchie per sentire Gesù che dice ai suoi discepoli:

In verità vi dico che un ricco difficilmente entrerà nel regno dei cieli. E ve lo ripeto: È più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco entri nel regno di Dio.

(12) Sebbene quest’avvertimento sia senza equivoci, colui che impoverisce il suo prossimo pretende sempre che sia grazie a Dio che è ricco, perché lo spirito cristiano consiste, esso crede, ad arricchirsi per aver maggior considerazione. Non è quel che si predica oggi in questa fine dei secoli dove ognuno fa ostentamento delle sue ricchezze? Ed è pure quel che i capi religiosi raccomandano, avendo solo il denaro in bocca, mentre Gesù proclama ancora con forza:

Ma guai a voi ricchi, perché avete la vostra consolazione!
Guai a voi che siete sazi, perché avrete fame!
Guai a voi che ora ridete, perché farete cordoglio e piangerete!
Guai a voi, quando tutti gli uomini diranno bene di voi, perché allo stesso modo facevano i padri loro verso i falsi profeti!

(13) L’anticristo è pure colui che si oppone a questa parola, quando afferma che è buono arricchirsi, saziarsi e vivere nell’abbondanza, nonostante questo si faccia a scapito di coloro che sono spogliati. Ma, oggi, per non provare questa parola di Gesù, getteranno i loro soldi dalle finestre per privarsene, come la Scrittura ne testimonia.


(16) Dopo avere messo il vostro cuore in ciò che vi perde, come lo fanno coloro che pensano solo ad arrichirsi per colmare il loro malessere, potrete ancora sentire quest’altra parola della Scrittura, in Giacomo:

E ora a voi ricchi: piangete e urlate per le sciagure che stanno per cadervi addosso. Le vostre ricchezze sono marcite e i vostri vestiti sono rosi dalle tarme. Il vostro oro e il vostro argento sono arrugginiti, e la loro ruggine sarà una testimonianza contro di voi e divorerà le vostre carni come un fuoco; avete accumulato tesori negli ultimi giorni. Sulla terra siete vissuti nelle delizie e morbidezze; avete pasciuto i vostri cuori come per il giorno della strage. Avete condannato e ucciso il giusto, che non vi oppone resistenza.

Ecco le sette teste dell’anticristo, del drago che rovina il mondo

[Brano del capitolo 48 del Libro di Vita dell’Agnello che espone l’anticristo]

(16) I capi dei popoli fanno ugualmente pesare su ogni nazione la grande minaccia del pericolo nucleare. Così, opprimono fortemente le nazioni trasgredendo la legge di Mosè. Ma è in base a ciò che sono che agiscono così. In effetti,

I capi dei popoli, di piccola taglia e di grande vanità, vi conducono inevitabilmente sulla strada dell’armamento e alla guerra, sottoponendovi per altro alla servitù e al riscatto per i quali essi fanno le leggi.

I militari, tali dei cani feroci sono addestrati contro l’uomo, sono agli ordini per uccidere popolazioni intere. Chiusi ed insensibili, non lasciano dietro di loro che rovine, cenere, ossa e singhiozzi.

I conquistatori, sprezzanti e senza compassione umana, invadono i paesi di altri con la forza e levano la sovranità degli abitanti legittimi, quando non li riabbassano, li umiliano, le parcheggiano o li uccidono.

I trafficanti, irrispettosi degli esseri viventi, saccheggiano la Terra per denaro e fanno distruggere tutto senza inquietudine di coscienza.

I scienziati, sprovvisti di luce ma pieni di sufficienza, denaturano ciò che vive, professano la menzogna e scompigliano l’ordine originale. E per provare che sono superiori a tutti e al Creatore..., vanno fino a modificare la Natura e produrre i mezzi per sterminarla in massa davanti ai vostri occhi.

I ricchi, cupidi e paurosi, tirano le coperte a loro scoprendo gli altri. Piazzano così i deboli nel denudamento e la miseria, senza averne vergogna né provare la minima pietà.

I religiosi, tali a parassiti, approfittano abbondantemente dei grandi e dei ricchi che santificano, così pure della povera gente sfruttata che ingannano a loro volta per aspirare loro l’ultima goccia di sangue.

(17) Ma oggi, dove le nazioni pronunciano le loro ultime parole, appare che queste sette categorie di uomini sono di fatto i sette rami di uno stesso albero dando frutti avvelenati che trascinano via il mondo. Ogni cosa essendo in mani loro, nulla poteva sfuggir loro in qualsiasi campo. Che siano eletti dal popolo o da loro stessi, facevano ciò che volevano, fino a cambiare le ore delle vostre giornate. E non c’era nessuno per contraddirli! Ma questo fu fin quando la luce apparisse sul mondo, e rivelasse la loro nudità che nascondono sotto vesti di pecora. Così mostrati in spettacolo, questi uomini che opprimono la gente e i popoli saranno contestati rumorosamente e poi spariranno. Potete allora immaginare il nuovo mondo senza di loro, e senza quel che si perpetra con loro. Quello vi darà un migliore apprezzamento del regno nel quale state per entrare.

L’anticristo deve lasciare la terra

[Brano del capitolo 41 riguarda l’Anticristo]

(31) Ricordiamo che gli elementi all’origine degli esseri viventi furono costantemente variabili nelle ere, dagli spostamenti della Terra e dai cambiamenti di temperatura che sono inoltre la causa dell’emergenza dei continenti e della formazione del rilievo. Il serpente ci indica pure che ci fu apparizione e sparizione dei mondi, ma che il mondo attuale non è più minacciato da sparizioni, ma solo per l’intensa distruzione delle condizioni di vita che ha luogo in questi ultimi tempi. Sono coloro che regnano ad esserne responsabili, in quanto non riescono a comprendere che gli esseri viventi devono rimanere come sono sulla Terra e in numero giusto, affinché l’uomo possa lui stesso dimorare. Dio è vivente e perfetto, e le sue creature sono delle perfezioni ineguagliabili alla cima delle quali troviamo sempre l’uomo! Perciò il distruttore non può rimanere più a lungo. La sua permanenza nel mondo è finita. Se ne deve andare.

Il percorso dell’anticristo indica che la fine del mondo è imminente

Questa constatazione fatta dal Figlio dell’Uomo sottolinea la traiettoria del mondo dell’anticristo, traiettoria che indica che è vicino al suo termine, perché la difesa degli interessi non permette più alle nazioni di tornare indietro. Il che è ben spiegato nel Libro di Vita.

Occorre cessare di essere stupidi perché l’anticristo non è un uomo solo, ma l’Uomo della sera del mondo nel quale siamo. Dal fatto che ignora la verità, l’Uomo distrugge assolutamente tutto oggigiorno. È dunque lui l’anticristo! Il Libro di Vita lo dimostra chiaramente.

Poiché ciò che è enumerato sopra sull’anticristo è rigorosamente esatto, i giovani responsabili, che sono padre e madre o desiderosi di diventarlo, devono leggere il Libro di Vita dell’Agnello. Non rischiano niente. È gratuito, di facile lettura e non è chiesto loro nulla. Devono solamente lasciarsi condurre senza contradire, perché tutto quello che hanno imparato e non solo sull’anticristo, si avverà inesatto e molto lontano dalla realtà.

Gli anticristo sono identificabili e incontestabili

Il tema di questa pagina ha per scopo di mettere in evidenza l’analogia dell’anticristo e dei capi dei popoli, dell’anticristo e dei militairi, dell’anticristo e dei conquistatori, dell’anticristo e dei trafficanti, dell’anticristo e dei scientifici, dell’anticristo e dei ricchi, dell’anticristo e dei capi religiosi, dell’anticristo e di tutti quelli che li seguono nelle loro vie! Perché questo mondo dell’Anticristo è il loro mondo. Sono essi che regnano agendo contro la volontà del Cristo che dice: chiunque fra voi vorrà essere il più grande, sarà schiavo di tutti..

Il Cristo è contro la richezza, la dominazione, lo sfruttamento dell’uomo, le autorità, le potenze e le dominazioni. Ora, denunciati dall’Agnello di Dio, questi uomini sono, per i loro maneggi, dei fedeli al cristo o sono degi anticristo? Le loro opere le condannano dice l’Agnello nel suo libro, ed è tramitte esse che si vede che sono ognuno un anticristo. La loro retribuzione arriva, non ci scamperanno! Egli spiega.


L’Agnello rigetta questo mondo dell’anticristo: dell’Uomo irrispettoso che rinnega Gesù, il Creatore, la Scrittura, e che distrugge tutta la terra mentre si proclama cristiano...

Home
Indice del libro di Vita
Scaricare gratuitamente il libro di vita nel formato PDF o EPUB
Ordinare il libro in francese (cartaceo) dall’editore: PLUMOR
Contattarci
Diaporama delle figure del libro di vita
Videi realizzati dai lettori
Aiuto per la navigazione del sito
TOP
A- A+