Home
Indice del libro di Vita
Scaricare gratuitamente il libro di vita nel formato PDF o EPUB
Ordinare il libro in francese (cartaceo) dall’editore: PLUMOR
Diaporama delle figure del libro di vita
Videi realizzati dai lettori
Contattarci
Aiuto per la navigazione del sito

La venuta del Figlio dell’Uomo

L’Agnello è il Figlio dell’Uomo predetto, il pastore degli uomini

Innanzitutto capiamo che quando il Figlio dell’Uomo appare nel mondo, è che il mondo dà le sue ultime rappresentazioni. Alzando gli occhi sul mondo, non avete il sentimento che è ciò che si produce oggi? La situazione disastrosa nella quale si trova è irrimediabile, perché non può più tornare indietro. Assistite dunque al compimento delle Scritture che finirà velocemente con il cambiamento del mondo.

Comme la Scrittura lo predice, il Figlio dell’Uomo ha una missione preponderante sulla terra, che è quella di separare i giusti dagli ingiusti come si separa le pecore dai capri, questo per porre queste prime al riparo, perché il mondo che si conclude sta per essere distrutto. Per questo compimento, insegna quelli che comprendono (i santi di spirito), vale a dire le pecore che sono i circoncisi di cuore in modo che lo riconoscano e lo seguano fin dentro il nuovo mondo, il regno, che è il regno di Dio.

Come si riconosce il Figlio dell’Uomo?

Affinché si possa riconoscere il Figlio dell’Uomo con certezza e che gli si dia fiducia, egli insegna le Scritture, come le cose celesti, ossia la materia, lo spirito, Dio, lo spazio, le galassie, i mondi, gli astri, le particelle, la forza e tutto il funzionament elettromagnetico dell’universo. È così che battezza l’Uomo, (che gli insegna) ed è in questo che si riconosce! Deve anche coincidere con Mosè nelle sue spiegazioni, e lo fa facilmente, come lo vedrete. Ciò permette di riconoscerlo e di cogliere la veracità delle Scritture che l’annunciano.

Dopo la lettura del suo libro, non si può più fare domande su qualunque cosa sia, perché ogni cosa trova la sua risposta. È dunque necessario leggere con attenzione tutti i capitoli.

Non fatte l’impasse sull’annuncio del Figlio dell’Uomo:

Ci lascereste la vostra vita

-Citazioni della bibbia: parole di Gesù -

Giovanni 14:15-17 Se mi amate, osservate i miei comandamenti. Ed io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro consolatore (Il Figlio dell’Uomo), che rimanga con voi per sempre,lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere, perché non lo vede e non lo conosce; ma voi lo conoscete, perché dimora con voi e sarà in voi.

Giovanni 16:7 È bene per voi che io me ne vada, perché se non me ne vado, non verrà a voi il consolatore (Il Figlio dell’Uomo); ma se me ne vado, io ve lo manderò. E quando sarà venuto, egli convincerà il mondo di peccato, di giustizia e di giudizio. Di peccato, perché non credono in me; di giustizia, perché io vado al Padre e non mi vedrete più;di giudizio, perché il principe di questo mondo è stato giudicato. (Parla del Figlio dell’Uomo).

Ho ancora molte cose da dirvi, ma non sono ancora alla vostra portata (2000 anni fa). Ma quando verrà lui, lo Spirito di verità, (Il Figlio dell’Uomo) egli vi guiderà in ogni verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutte le cose che ha udito e vi annunzierà le cose a venire. Egli mi glorificherà, perché prenderà del mio (il suo personaggio e la sua divinità) e ve lo annunzierà. Tutte le cose che il Padre ha sono mie; per questo ho detto che egli prenderà del mio e ve lo annunzierà.

Matteo 25:30-32 Ora, quando il Figlio dell’Uomo verrà nella sua gloria con tutti i santi angeli, (Tutti quelli che aderiscono al Libro dell’Agnello) allora si siederà sul trono della sua gloria. E tutte le genti saranno radunate davanti a lui; ed egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dai capri.

Luca 21:36 Vegliate dunque, pregando in ogni tempo, affinché siate ritenuti degni di scampare a tutte queste cose che stanno per accadere e di comparire davanti al Figlio dell’Uomo.

Anche altri passaggi annuciano il Figlio dell’Uomo senza equivoco.

Gesù propose loro la parabola della zizzania del campo, ed egli dice:

Matteo 13:24-30 Il regno dei cieli è simile a un uomo, che seminò buon seme nel suo campo.Ma, mentre gli uomini dormivano, venne il suo nemico e seminò della zizzania in mezzo al grano, e se ne andò. Quando poi il grano germogliò e mise frutto, apparve anche la zizzania. E i servi del padrone di casa vennero a lui e gli dissero: Signore, non hai seminato buon seme nel tuo campo? Come mai, dunque, c’è della zizzania?.

Ed egli disse loro: Un nemico ha fatto questo. Allora i servi gli dissero: Vuoi dunque che andiamo e la estirpiamo? Ma egli disse: No, per timore che estirpando la zizzania, non sradichiate insieme ad essa anche il grano. Lasciate che crescano entrambi insieme fino alla mietitura; e al tempo della mietitura io dirò ai mietitori: Raccogliete prima la zizzania e legatela in fasci per bruciarla; il grano, invece, riponetelo nel mio granaio.

Qualche tempo dopo, i suoi discepoli gli chiesero con insistenza:

Matteo 13:36-43 Spiegaci la parabola della zizzania nel campo. Ed egli, rispondendo disse loro: Colui che semina il buon seme è il Figlio dell’uomo. Il campo è il mondo, il buon seme sono i figli del regno (gli eletti), e la zizzania sono i figli del maligno (gli empi), e il nemico che l’ha seminata è il diavolo, mentre la mietitura è la fine del mondo, e i mietitori sono gli angeli (voi che capite). Come dunque si raccoglie la zizzania e si brucia nel fuoco, così avverrà alla fine del mondo. Il Figlio dell’uomo manderà i suoi angeli (Quelli che capiscono il Libro di Vita), ed essi raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e gli operatori d’iniquità, e li getteranno nella fornace del fuoco. Lì sarà pianto e stridor di denti. Allora i giusti risplenderanno come il sole nel regno del Padre loro (il nuovo mondo retto dalla legge). Chi ha orecchi da udire, oda!

Notate bene che Gesù dice: Chi ha orecchi da udire, oda!

Gesù spiega la venuta del Figlio dell’Uomo, e il suo rigetto da questa generazione

Luca 17:24-30 Perché come il lampo che, guizzando da una estremità all’altra del cielo, illumina ogni cosa, così sarà anche il Figlio dell’uomo nel suo giorno. Ma prima è necessario che egli soffra molte cose e sia rigettato da questa generazione. E, come avvenne ai giorni di Noè, così avverrà anche nei giorni del Figlio dell’Uomo. Le persone mangiavano, bevevano, si ammogliavano e si maritavano, fino al giorno in cui Noè entrò nell’arca; e venne il diluvio e li fece perire tutti. Lo stesso avvenne anche ai giorni di Lot: la gente mangiava, beveva, comperava, vendeva, piantava ed edificava; ma nel giorno in cui Lot uscì da Sodoma, piovve dal cielo fuoco e zolfo e li fece perire tutti. Così sarà nel giorno in cui il Figlio dell’Uomo sarà manifestato.

~L’arca è il modello del libro di vita con i suoi tre piani~

Notate anche che Gesù dice: Così sarà nel giorno in cui il Figlio dell’Uomo sarà manifestato... Doveva dunque apparire, siatene certi.

Come i religiosi e i scientifici, rigettate anche voi il Figlio dell’Uomo?

L’apprendistato dell’Uomo finisce verso l’età di 40 anni, spiega l’Agnello. Di fatto, più ci si allontana di questa età più è difficile rimettere in discussione tutto quello che si è appreso e che si crede. Così e fortemente indottrinata dalle sette religiose e scientifiche, è dunque la generazione attuale dei più di 40 anni che rigettano oggi il Messaggero! Questo si osserva perché, malgrado le pietose condizioni del mondo delle quali sono in parte responsabili, non possono leggere il Libro di Vita dell’Agnello che è contrario alle loro credenze ovviamente, ma il compimento incontestabile e certo delle Scritture. Per essi il loro tempo si conclude come era predetto, perché è Dio che bisognava ascoltare e non le sette!

Tuttavia, fra la generazione che rigetta il Figlio dell’Uomo, alcuni saranno salvati. Sono quelli che hanno un cuore puro e lo spirito della loro giovinezza, perché potranno prescindere da quello che si predica nel mondo per fare lo sforzo di leggere interamente il Libro di Vita. Allora comprenderanno e seguiranno l’Agnello per la loro salvezza.

Araldo del Creatore, il Figlio dell’Uomo compie la profezia

Una profezia si averra corretta solo quando si compie. Perciò, con la presenza del Figlio dell’Uomo che annunciano e che è lì, le Scritture si compiono e si averrano corrette. Leggendo il Libro di Vita, il velo che le ricopre si squarcia. Appaiono allora molto chiare e comprensibili per tutti quelli che sono umili.

Ma si possono cogliere il Figlio dell’Uomo e le Scritture solo se si è spiritualmente vergine, ossia non impregnati delle dottrine religiosi, politiche o scientifiche. Questo è già detto nelle Scritture, nell’Apocalisse. Ci sono solo le persone ancora vergini e necessariamente giovani che possono leggere e comprendere i suoi scritti.

Sul Figlio dell’Uomo

Un solo Messaggero è annunciato dalle Scritture per la fine dei tempi e non diversi. Si tratta del Figlio dell’Uomo (Emanuele) l’autore del Libro di Vita. Ascoltarlo, è nascere di nuovo e conservare la vita in quello che arriva ineluttabilmente.

Download gratuito del Libro di Vita Scaricare gratuitamente il Libro di Vita